Fieno greco

fieno greco

Fin dall’ antichità il fieno greco è usato nelle diete  come ricostituente, grazie all’insieme di saponine, a un alta concentrazione di proteine, sali minerali e vitamine. E’ un pianta che cresce spontanea dall’odore molto particolare che o lo ami o lo odi, non ha vie di mezzo. I suoi semi possono esser usati per arricchire le pietanze, in arabia è tradizione aggiungerlo al pranzo delle ragazze fidanzate, per renderle più belle e desiderabili. In india è un legume che sta alla base di parecchie ricette tra cui il curry.

PROPRIETA’

Un’aspetto interessante è che il fieno greco migliora la percezione del gusto, quindi risulta essere un valido aiuto nei casi di inappetenza.  Svolge un azione antidiabetica, perché  l’idrossiisoleucina in esso contenuta, lavorando in sinergia con altri elementi, stimola la produzione di insulina e inibisce gli enzimi responsabili dell’aumento della glicemia.  Questo permette di tenere sotto controllo la glicemia aiutando chi è affetto da diabete. L’abbassamento dell’assorbimento glicemico, aiuta a combattere gli effetti degli zuccheri nel sangue, questo ci permette di avere un valido aiuto nelle diete!
I semi hanno un altro vantaggio, una volta ingeriti aumentano di volume la propria fibra dando un immediato senso di pienezza e sazietà. Tra gli altri benefici aggiungiamo che  protegge la mucosa gastrica grazie allo strato di muco che va a rivestire  le pareti intestinali ed aiuta la digestione lenta. Abbassa il colesterolo, il livello dei trigliceridi e udite udite … aumenta la produzione di latte materno. Le  capsule di fieno greco, comprate in erboristeria, spesso sono consigliate alle donne in gravidanza per favorire l’aumento della montata lattea poco prima e dopo il parto.

BELLEZZA

Fin dall’antichità il fieno greco era considerato come la pianta della giovinezza, per le sue particolarità legate alla bellezza. I fitoestrogenici presenti nel fieno greco  sono  in grado di alleviare i disturbi della menopausa e  a favorire la regolarità del ciclo mestruale. Il suo uso rallenta gli effetti dell’osteoporosi, permettendo alle donne di vivere meglio ed evitare quei problemi che insorgono col tempo.
Anche dal punto di vista estetico ha parecchi vantaggi, infatti può esser usata per fare creme che donano morbidezza e splendore alla pelle, permettendo di guarire brufoli e piccole infiammazioni.  La pelle trattata con i semi di fieno greco resta idratata, morbida e giovane. Molto interessante è la sua proprietà dimagrante, che lo mette sul gradino più alto tra i prodotti anticellulite. La sua polvere (ottenuta macinando i semi) può esser utilizzata per creare un fango da mettere su cosce e glutei. Spalmate la crema sul vostro corpo e lasciatela agire per mezz’ora, poi lavatela ed il risultato sarà sorprendente.

ASSUNZIONE

Per la menopausa, come soluzione dimagrante può esser bevuto in un decotto. Farlo è semplice, basta mettere mezzo cucchiaio di semi in un litro di acqua bollente. Possiamo berlo la mattina appena sveglie o la sera prima di andare a letto. Il dosaggio può variare in base alle vostre esigenze, più ne assumiamo, maggiori saranno i benefici per il nostro corpo. Se il gusto non dovesse piacere, potete aggiungere qualche altro aromatizzante naturale, come la liquirizia, la menta, la cannella, i chiodi di garofano o la buon vecchia camomilla.

Facebook Comments